YASNAYA POLYANA VISTA DA AMBURGO Back

Montblanc ha scelto Tolstoy per il nuovo capitolo dell’iconica collezione che dal 1992 omaggia i grandi scrittori delle letterature di ogni tempo e paese.

E’ a Leo Tolstoy che Montblanc dedica la tiratura 2015 della sua prestigiosa Writers Edition. E lo fa infondendo alla nuova penna, che si declina in quattro modi di scrittura e due versioni di stilografica realizzate rispettivamente in 9.000 e 1.868 esemplari, la raffinatezza dell’aristocrazia zarista descritta in maniera tanto mirabile dal conte Tolstoy e, nel contempo, tutta l’arcana frugalità della Russia profonda. Merito delle maestranze artigiane della maison di Amburgo, che nella stilografica tirata in 9.000 pezzi hanno tradotto il duplice spirito impersonato dallo scrittore di Yasnaya Polyana e dalla sua opera in elementi decorativi quali lo stemma della casata dei Tolstoy inciso sul pennino in oro rodiato e l’involucro del serbatoio lavorato a mano con effetto martellato e finitura argento. Quest’ultimo è una chiara allusione all’amore che il romanziere nutriva per le occupazioni manuali, così tipiche di quella civiltà rurale in cui il vecchio Tolstoy rinveniva i tratti di una comunità cristiana nell’accezione più autentica del termine. Alle abitudini di vita dello scrittore nel suo leggendario podere di Yasnaya Polyana guarda anche il cappuccio, la cui veretta è ispirata a un tipico disegno tessile ricorrente nella rubaška, il tradizionale camicione dei contadini russi che l’anziano Tolstoy confezionava da sé e amava indossare più di ogni altro indumento, come testimoniato da innumerevoli fotografie dell’epoca. Persino nelle decorazioni del cap top elegantemente zigrinato è possibile indovinare un omaggio alla tenuta di campagna più celebre della storia e alla foggia particolare dei pilastri posti al suo ingresso. Molto indovinati gli abbinamenti cromatici, tutti giocati sulla complementarità tra la suggestiva resina blu marmorizzata presente sul fondello e le diverse sfumature di grigio del cappuccio in resina scura, delle finiture platino nonché del già citato rivestimento argenteo del fusto. Lungi dall’essere casuale, tale scelta è dettata dalla volontà di rispecchiare i colori delle copertine dei primi capolavori di Tolstoy, nonché la dominante cromatica dello studiolo in cui videro la luce le grandi opere dello scrittore. La firma di quest’ultimo fa bella mostra di sé in caratteri cirillici prerivoluzionari (Tolstoy morì nel 1910 all’età di 82 anni) sul cappuccio, che riporta altresì l’incisione del numero progressivo di serie, a ricordarci che ciascuno strumento da scrittura Montblanc è un oggetto unico e irripetibile.
Alla stilografica appena descritta si aggiungono 7.000 roller e 12.000 penne a sfera; sono invece 1.600 i set comprensivi di stilografica, portamine e, a scelta, sfera oppure roller che il brand tedesco ha previsto per questa edizione. Per gli amanti del lusso più esclusivo c’è poi la versione “1868”, il cui numero di limitazione coincide con l’anno della prima edizione di Guerra e pace, l’universalmente nota epopea ambientata da Tolstoy nel periodo delle guerre napoleoniche, sullo sfondo delle quali s’intrecciano i destini delle famiglie Bolkonsky, Rostov e, con loro, di una lunga serie di personaggi altrettanto indimenticabili.
Le finiture e l’involucro del serbatoio sono in questo caso in oro, mentre il cappuccio vede l’impiego di una suggestiva lacca blu ed è ulteriormente impreziosito da un motivo guilloché che con il suo andamento aggraziato intende evocare il gusto dell’aristocrazia nella Russia imperiale. Diversamente dall’altra versione, qui il fondello non è più in resina, bensì in legno: Montblanc ha optato per questo materiale memore dei numerosi alberi che crescono a Yasnaya Polyana, all’ombra dei quali Tolstoy volle anche essere seppellito. Non meno ricca di valenze simboliche è la malachite collocata sulla sommità del fondello: la rara pietra preziosa di color verde intenso vuole essere emblema del “bastoncino verde” che secondo una leggenda di famiglia si trovava a Yasnaya Poljana e sul quale sarebbe stata incisa una formula magica in grado di rendere felice l’umanità intera. Tolstoy confidava in tale leggenda a tal punto da esprimere il desiderio di essere sepolto nel luogo della tenuta dove, a quanto pare, il suo amato fratello Nikolaj aveva interrato il miracoloso bastoncino. Oltre alla firma dello scrittore, la versione “1868” riporta il suo ritratto, goffrato con notevole maestria sul pregevole pennino, anch’esso in oro.


Writers Edition: Leo Tolstoy
Produttore // Produttore
Montblanc
Numero esemplari // Number of pieces
Versione “argento”: 9.000 stilografiche, 7.000 roller,
12.000 penne a sfera e 1.600 set.
Versione “oro”: 1.868 stilografiche
“Silver” version: 9,000 fountain pens, 7,000 rollerballs,
12,000 ballpoint pens; and 1,600 sets.
“Gold” version: 1,868 fountain pens
Materiali // Materials
resina pregiata con finiture argento e platino
per la penna a tiratura più elevata; lacca, legno,
finiture oro e una malachite per la versione “1868”
Quality resin with silver and platinum trim
for the larger series of pen; lacquer, wood,
gold trim with a malachite for the “1868”
Decorazioni // Decorative work
Involucro del fusto con effetto martellato,
vera del cappuccio foggiata a disegno tessile,
firma in cirillico dello scrittore, cap top zigrinato
Barrel exterior with hammered effect, cap ring with a
textile design, writer’s signature in Cyrillic, knurled cap top
Pennino // Nib
In oro 750, rodiato e riccamente decorato
18K gold, rhodium plated and richly decorated
Prezzo // Price
Versione “argento”: stilografica 870 euro,
roller 730 euro, sfera 680 euro, set 2.280
(opzione roller)/2.230 (opzione sfera) euro.
Versione “1868”: 3.600 euro per la stilografica
“Silver” version: 870 euros for the fountain pen,
730 euros for the rollerball, 680 euros for the ballpoint,
2,280 euros (roller option)/2,230 (ballpoint option).
“1868” version: 3,600 euros for the fountain pen
Sistema di caricamento // Filling system
A stantuffo per la stilografica
Piston filler for the fountain pen
Anno di produzione // Year of production
2015